Come fare il nodo alla cravatta

Una semplice guida per conoscere i principali nodi e riuscire in breve a realizzare un perfetto nodo alla cravatta.

Vi è mai capitato di partecipare ad un evento importante, ma di non sapere assolutamente come fare il nodo della cravatta che avete scelto per l’occasione?

Scegliere una cravatta può sembrare semplice ma la cosa complicata è realizzare il nodo della cravatta stessa. Infatti, i nodi sono svariati ma è possibile scegliere il più adatto in relazione all’abbigliamento e all’evento cui hai scelto di partecipare. 

Le tipologie di nodi:

  1. NODO SEMPLICEè il nodo più classicoEssendo il più semplice da realizzare,è il nodo più utilizzato che può essere abbinato con la maggior parte delle cravatte e con tutti i colli di camicia;
  2. NODO DOPPIOpuò essere paragonato al nodo semplice, ma in questo caso dovrà fare una seconda rotazione; 
  3. NODO WINDSORè un nodo con un volume consistenteconsigliamo di realizzarlo solo su colli aperti.
    È il più complesso da realizzare, tra quelli che proponiamo, in quanto per risultare idoneo deve cadere al centro del collo e nascondere l’ultimo bottone della camicia; 
  4. NODO MEZZO WINDSOR assomiglia al nodo Windsor, ma è meno spesso, più facile da realizzare ed lo consigliamo  su camicie a colli aperti ma anche su colli classici. 

Consigli di stile sulle tipologia di nodi:

Nonostante le cravatte generalmente si scelgano per disegno e colore, elementi importanti sono il tipo di interno, “l’anima della cravatta” e la tipologia del tessuto che influiscono sulla consistenza del nodo. 

Il nodo semplice generalmente si adatta alle più comuni cravatte in commercio, il nodo doppio o il nodo windsor richiedono interni e tessuti più leggeri per fare in modo che il nodo finito risulti proporzionato. 

Pertanto consiglieremo una cravatta pesante abbinata ad un nodo semplice, mentre una cravatta più leggera si adatterà più facilmente ad un nodo Windsor. 

Entra nel nostro Shop e Compra i prodotti CATTIVELLI
COMPRA ORA